mezza giornata l’una, mezza l’altra incertezza piu’ assoluta, brutte sorprese, grandi corse e grandi ritardi. gente accalcata, indicazioni contraddittorie, imprecazioni poi, quando il servizio riprende, fanno anche gli zelanti ad appioppare multe “ma io ho ripreso la metro perche’ tutti i treni sono soppressi, il suo collega al mezzanino mi ha fatto passare” andate in […]

Read More →

Arriveremo alle carrozze mega-executive-manager: una sola persona e piscina personale. Tutto questo per contrastare NTV di Montezemolo. Si tagliano le corse ferroviarie come servizio e si promuovono invece quelle tratte che vanno in competizione con gli aerei low cost. E i pendolari, che si fottano.

Read More →

Diverse lepri dopo fidenza, e un fagiano dopo casalpusterlengo. Ho girato l’italia in treno per tornare dal mare. Scegliendo sempre di spendere il meno possibile. Certo, un’ora con l’alta velocita’ era una tentazione; ma 42 euro di biglietto da Bologna a Milano mi sembrano un po’ troppi. Viaggiare in treno e’ sempre una favola. La […]

Read More →

l’accesso a Palazzo Durini era molto piu’ semplice. Qui rischi di restare chiuso fuori, o chiuso dentro o chiuso sul pianerottolo. E devi ricordarti diversi dettagli. Oggi alla mia sbadataggine ha rimediato corra, permettendomi di notare – che i suoi figli hanno una viscerale predilezione per i treni – che a meta’ settembre il caldo […]

Read More →