Mentre Trump vaneggia di fottersene dell’ambiente e si prostra ai produttori di auto, noi siamo andati online con il nuovo inter.it.

Pensavo peggio. Il giorno dell’online abbiamo retto, e la prima partita anche. Il mood è ottimo, perché l’INTE sta vincendo dalla metà di dicembre.

Il vero ostacolo subentra però con l’ambiente di aggiornamento: prima si andava subito online (“in produzione”) cercando di fare le cose giuste al primo colpo.

Ora c’è invece un ambiente sicuro, testato, valido e catafratto che… però è un po’ opprimente.

Per ora, nella situazione di bugfixing questa procedura è snervante e comporta una sensibile perdita di produttività.

Ma almeno stiamo imparando tante nuove cose.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>