Adesso in modo del tutto acritico elenco alcune date. Una serie. Senza velleità cabalistiche.

Luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre. Novembre.
Novembre II.

Come mai la deadline di consegna di un progetto si sposta così in avanti? Com’è stata fatta l’analisi preliminare?

Forse è tutto così maledettamente complicato, o forse è il momento di fare autocritica.

Molto più probabilmente: chi decideva non aveva idea della complessità. E chi doveva eseguire, partito a spron battuto, ha realizzato questa complessità man mano che si addentrava nel progetto. Di fronte alla possibilità di non raggiungere la fine entro i termini stabiliti, e con l’eventualità di affannarsi sempre più… è andato in fame d’aria.

Quindi di fronte all’idea di essere tartaruga mentre il sito (attuale, che continuava a crescere) era Achille, ha riutilizzato il riutilizzabile.

Poisoned pills.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>