Il mio momento di peggior panico è quando il PC del lavoro si blocca, sembra che stia per bruciare. In quell’istante realizzo quanto sia sotto pressione: quanti progetti non riesco ad avviare, schiacciato dalla quotidianità. Due giorni in montagna, a riprendere mio figlio, e ho vissuto una nuova sensazione: guardare in alto. Boschi e rocce […]

Read More →

Dal 2007 la civiltà occidentale sta sprofondando. Abbiamo in mano più capacità computazionale di un centro aerospaziale nasa. Ma la usiamo per fare swipe col pollice su facebook o instagram, o giocare a candy crush, oppure rivedere le chat di whatsapp come se fossero i ricordi più belli. Tutti rincoglioniti dietro a sti cellulari. Zombie! […]

Read More →

Imboccato da una collega mi sono cimentato in questo librone di oltre 700 pagine. Lo stile è essenziale, asciutto  e lineare. Frasi semplici. Quasi Dan Brown. Il plot è articolato, con più piani temporali: 1963, 1969, 1975, 1976, 1998, 2006 e 2008. Appena un personaggio accenna a qualcosa, l’io-narrante viaggia indietro nel tempo, per scendere […]

Read More →