E’ incredibile come cambi il tuo punto di vista se torni con un bambino sotto i 120cm in via Derna, a Gardaland. Ci sono attrazioni attraenti e altre meno. Mammut e Oblivion sono le novità. Alcuni display digitali, come quelli del supermercato, mostrano una stima del tempo di attesa. Poi ci sono schermi più grandi […]

Read More →

Ritorno al lavoro. Con ciabatte. Le ultime due volte in cui ho usato davvero twitter: al down di facebook  tempo  fa e al down di skype, oggi.   Tra l’altro quando uno controlla il numero irrisorio di retweet per un evento così globale…non può che rafforzarsi il mio pollice-giù per questo social così amato dai […]

Read More →

Come nel 2011 e a inizi0 2014 ci sono in ballo ancora i piedi:  una operazione col laser ed eccomi a casa, sul divano di ordinanza, a poltrire. In malattia Stavolta c’è il derby, la concitazione del big match e anche le voci incontrollate di ristrutturazioni e “allontanamenti” Insomma un vago senso di indisposizione, di […]

Read More →

Si stava avvicinando un temporale estivo. Cumulonembi e nuvoloni. E la radio, Virgin Radio, ci ha regalato, in sequenza: a great gig in the sky stairway to heaven november rain like a rolling stone Io stavo giocando con Leonardo. “facciamo finta che…” E’ stato uno dei momenti di massima felicità che ricordi.

Read More →