– un nuovo argentino arrivato – un vecchio brasiliano paventato – un amministratore delegato congedato decollato – un calendario campionato aggiornato – un rappresentante sindacale incazzato perché canzonato – un dirigente -il solito – incazzato e maleducato – un torneo a San Siro avvelenato e, nel caso i personaggi non bastassero per imbastire un’avvincente sceneggiatura, […]

Read More →

I biglietti aggratis fornitimi da F.C. Internazionale Milano mi hanno permesso di vedere Slevin Patto criminale. Quando ero piccolo, il protagonista buono di un film americano graziava i cattivi nello scontro finale. Gliene avevano fatte passare di cotte e di crude, erano spregevoli, le questioni si risolvevano sempre e solo con le armi oppure con […]

Read More →

Da un po’ di mesi a questa parte pubblichiamo sul sitone molte premiazioni. Una sensazione relativamente nuova, solitamente accompagnata da un’insidiosa apprensione, per il traffic-boost. Servono nuovi scaffali per le coppe, ma anche nuovi sistemi di accoglienza dei navigatori nerazzurri. Stamattina vedo picchi di 96 MB di banda occupata, 80 MB sul solo server di […]

Read More →

Ora che c’è la sinistra al governo, le cose continuano ad andare a puttane peggio di prima: almeno col Berlusca era dichiarato che si facevano i ca**i loro, con leggi a modino. Ora, i signori che decantano virtù, si ammorbano con l’indulto, si ammalano di mastellismo e hanno paura dei pacs dei diritti sacrosanti dei […]

Read More →

Da un po’ mi sono messo a scandire l’error log del sitone. Nei giorni scorsi ho risolto gli innumerevoli errori per la mancanza di crossdomain.xml: un crisma di sicurezza per Flash. Oggi invece l’organizzazione dei desktop inviati dagli utenti di inter.it : la lingua veniva controllata male… ho migliorato un po’ l’occupazione degli spazi e […]

Read More →

C’è una società di calcio che ha speso 48,5 Ml di euro, incassandone, ad oggi, solo 6 per la comproprietà di Pizarro. C’è una società che deve contenere i costi in ogni caso. Per questo assunzioni e aggiustamenti di onorario sono congelati sine die. Tagliata la fornitura di giornali, centellinati i biglietti omaggio, compulsate le […]

Read More →

Allonanandosi da un evento triste, lo si metabolizza. Difficilmente arriverò a 93 anni, o a 65 di matrimonio. Ma anche a me piacerebbe una dipartita lieve, nel sonno. Senza far tribolare gli altri, senza che io stesso soffra o rimbambisca. Ecco, vangare un’aiuola e seminare diosolosacosa due giorni prima. Gironzolare per la spesa e leggere, […]

Read More →

Milano è deserta, sto diventando un habitueé della palestra; ora il clima è notevolemente migliorato. Anche il nostro ufficio, benché scivoli malamente verso il retrobottega di un rigattiere, è più vivibile. Ne beneficia la produttività e la goliardia: i progetti aperti sono molti, ma senza le solite menate (come il Villaggio Inter Campus, ad. es.) […]

Read More →