La parte migliore della domenica lavorativa – per i colori nerazzurri – è il ristorante con Stew. 90 minuti di noia, toscani che dominano a centrocampo. Ma, poi, “non meritavamo la sconfitta“. Come tante – – altre – – volte. Commento di Jamo sul punto a cui siamo arrivati: fortuna che ci sono altre soddisfazioni, […]

Read More →

Prima di sposarmi, parlavo coi miei quasi esclusivamente in dialetto. Questa sera, al teatro Galleria di Legnano, ho seguito l’ultimo spettacolo dei “Legnanesi“, con tanto di suoceri e genitori al seguito. E’ una emozione unica, un divertimento impagabile e continuo. Tre ore a ridere e sorridere e smascellarsi, difficile da capire se non li si […]

Read More →

Schadefreude di ordinanza, oggi in sede, dopo l’eliminazione del Milan. Mi spiace solo per Beppe, ma la telecronaca ultrapadronale di Piccinini e l’apologia dei meravigliosi (perdenti) su Rete4, poco dopo, sono risultate indigeste, quando non grettamente ridicole. Con onore e orgoglio, titola AcMilan.com: il fanatismo alla Fallaci è l’ultima spiaggia per i disperati. D’altra parte […]

Read More →

L’unico aspetto negativo, le dieci ore in viaggio nel contro-esodo del 25 Aprile. Ma il periodo passato tra Roma e i Castelli Romani è stato davvero memorabile. Tempo splendido, un B&B in mezzo agli olivi e alle colline. Camminate nella storia, piedi bollenti ma tante emozioni. E, la sera, la sorpresa: oltre la capitale imperiale, […]

Read More →

Adriano tiene una conferenza per smentire sé stesso. Invece (l’ho pubblicata sul sitone) conferma tutto. Una cosa ha smentito: il menabò dell’intervento, approcciato dal dirigente che ha introdotto il suo intervento di smentita. Il brasiliano ha invece fatto come voleva lui. Il giornalista che ieri lo sputtanava su TL, dandogli del minus habens, oggi lo […]

Read More →

Ho iniziato a leggere questo libro (2005 gli struzzi einaudi, 156 p.) sull’onda emotiva de “la caduta”. Lo scaffale della biblioteca civica m’ha tentato, e l’ho letto tutto di un fiato. Impossibile però staccare la mente dalla sublime interpretazione del Fuhrer fatta da Bruno Ganz. Il libro è gradevole, anche se il “nocciolo” (cioè la […]

Read More →

Molte avventure della vita hanno un inizio e una fine. Talvolta la fine è grandiosa, più spesso dimessa. Salta alla mente il tormentato deserto iracheno, quello dove costruiscono basi di elicotteri sulle rovine di Babilonia, quelle decantate da Erodoto. Il 18 aprile del 1506, invece aveva inizio la costruzione della Basilica di san Pietro. Giulio […]

Read More →

Non so se preoccuparmi, ma quella questa è la Pasqua dei miei 35 anni. Quella che per Dante (ma sì, il poeta prediletto dalla curva Sud bilanista) era la Pasqua del 1300. Aprile anche allora, 35 anni anche per lui. Fonte di ispirazione. Punto di svolta, punto di partenza per una catarsi magistrale… A questo […]

Read More →

La sconfitta nel 264° derby non appesantisce più di tanto il sitone. Triste constatazione che i risultati tristi non sono una novità. Quando l’Inter gioca il derby in casa, non ho biglietti gratuiti. Oggi erano i rossoneri padroni di casa: ecco due biglietti di primo arancio. Ho vanamente tentato, come Paracelso, di trasmutarli. Ma alla […]

Read More →