Tre giorni in fila. Un happy-hour sotto la neve, l’inaugurazione di un locale ad Oleggio e infine una calda, intima festa di compleanno nella valle del Ticino. Tre compagnie diverse, tante storie. C’Ŕ chi non vede l’ora di lasciare l’Italia. Chi Ŕ andato a vivere da solo, e ha una splendida casa fin troppo grande […]

Read More →

La sede brulica di questuanti biglietti; sulle scale una fila ininterrotta. Movimenti febbrili ai piani alti e nel commerciale per accontentare tutti gli amici/clienti che vogliono assistere al derby. Impossibile? Una sfida che si ripete. Non tutti hanno la sfacciata fortuna del Capitano: un fabulus serafico gli fa skippare stress e coda per l’ambita busta. […]

Read More →

Mattinata in palestra e piscina. Sono ossessionato da un’uscita che ha palesato tutta la mia dislessia: per riprendere l’estrositÓ di mia moglie l’ho apostrofata “una ne cento penso ne fa”. Siamo rimasti in silenzio, e poi scoppiati a ridere: parlavo con la supponenza di uno che sentenzia, e m’Ŕ uscita solo sto sproposito marchiano. Ripensandoci, […]

Read More →

Alle 17.59 le sede dell’Inter entra in risonanza: lo scalpitio frenetico e regolare dei “dipendenti” sconvolge la serafica esistenza dell’ufficio ICT. Il nirvana Ŕ presto svelato: la macchina per “timbrare” l’uscita. In paziente e ordinata fila si sconta la lunga teoria di “bing”: il dipendente … “Ŕ uscito”. Questo si ripete ogni sera, con metodica […]

Read More →

Nevischia a intermittenza, e si entra nella settimana del Derby; da oggi il sitone ha l’header “dedicato”. Anche il flash nella pagina corrispondente Ŕ stato aggiornato. La mattinata viene asciugata anche da una fissa di Stew: la possibilitÓ di accludere il testo di una notizia al match-center. Quello che, con terminologia vecchio stampo, si definiva […]

Read More →

Mi sono rivelato una sterile cassandra: nessun torto arbitrale in quel del “Friuli”. Solo tanta puerile imperizia: il pareggio subito con tre colpi di testa inoffensivi, alla Pinocchio. Neanche l’omino ancora indifferenziato del videogioco sul commodore 64! Tutto si riassume in piena zona Cesarini. E mi incazzo. Ci incazziamo davvero; stiamo seguendo su SKY CALCIO […]

Read More →

In corso Vittorio Emanuele, pieno centro di Milano, le Messaggerie Musicali non ti consentono di pagare i biglietti con Bancomat o Carta di Credito. “U2 FINITI” recita in corpo Times 72 un cartello affisso al desco. I Biglietti erano usciti 2 giorni prima. Com’Ŕ possibile, visto che si va in scena al Meazza? Tant’Ŕ. Devio […]

Read More →

Mattinata in palestra e pomeriggio alla tv, per Inter-Atalanta di Coppa Italia. La sede si svuota e i DVD che Mancini ci aveva commissionato sono stati ultimati con imperdonabile ritardo. ChissÓ se s’incazza. Fattosta che la vittoria, come con la Roma, Ŕ arrivata in scioltezza. Insomma niente di trascendente, ma quando si assolve al proprio […]

Read More →

La giornata sfugge veloce: un test sulle nuove google maps e qualche minuto dedicato a radio repubblica. La partita con l’Atalanta Ŕ vista un po’ come un impiccio, ma la programmazione pomeridiana ammorbidiscela pastiglia. Colla Roma, io e giuliano ci siamo stupiti per la vittoria secca, ma evidentemente qualche caudatario deve montare la polemica. Le […]

Read More →